Lun-Ven: 9.00-13.00 / 14.00-19.00  |  Sab: 9.00-13.00  |  Mer, Dom: Chiuso
info@gasparinivillani.it  |   0371 420007  |   Via Flora dei Tresseni 1, Lodi  |  

La parodontite
Come riconoscerla e come curarla

La parodontite – comunemente conosciuta come piorrea o parodontopatia – è una patologia diffusa ma molto grave che colpisce prima le gengive e poi l’osso di supporto dei denti, determinandone la riduzione in altezza e/o spessore. Nella prima fase può corrispondere a una comune gengivite, ma può evolvere fino a diventare paradentosi, con conseguenza perdita dei denti. La parodontologia si occupa di questa patologia, attraverso terapie farmacologiche e/o chirurgiche.

Sanguinamento gengivale, abbassamento delle gengive, instabilità dei denti e l’alitosi? Non sottovalutare questi sintomi, richiedi una visita presso il nostro Studio Gasparini&Villani: potrebbe trattarsi di parodontite, è necessario intervenire in modo tempestivo per garantire un buon esito.

Le cure della parodontite possono essere di tipo farmacologico o chirurgico. Nei casi più lievi viene eseguita una terapia causale, che consiste nell’eliminazione della placca e del tartaro sopra/sotto gengivale; nei casi più gravi, in caso di lesioni ossee, si ricorre invece alla terapia chirurgica di tipo resettivo o rigenerativo.

Per saperne di più

Qual è la differenza tra gengivite e parodontite?

La gengivite è un processo infiammatorio che riguarda la gengiva: si tratta di una patologia reversibile e, una volta superata la fase acuta, non lascia segni. La parodontite invece riguarda i tessuti di sostegno del dente, il danno che crea è irreversibile. Una gengivite non curata può degenerare in parodontite.